Come realizzare le candele galleggianti

candele, realizzare candele, candele dalle formine di gelato, candele galleggianti, candele da regalare, candele fai da te,Le candele galleggianti hanno prevalentemente funzione di centrotavola. All’interno di ciotole piene d’acqua fluttuano dolcemente creando suggestive atmosfere con il tremolio delle loro fiammelle. Possono essere ricavate da forminee, stampini per biscotti o con stampi in gomma piccoli. Possiamo ad esempio utilizzare una formina di plastica per gelato.

candele, realizzare candele, candele dalle formine di gelato, candele galleggianti, candele da regalare, candele fai da te,La tecnica è sempre quella della collatura di cera dentro lo stampo. Lo stoppino e lo stesso che viene utilizzato per le candele in gel.
Nelle candele in gel lo stoppino è differente da quello in cera ed è uno stoppino cerato rigido con un  dischetto di metallo che fa da base. Lo stoppino detto anche lucignolo è costituito da un cordoncino di cotone formato da più fili intrecciati imbevuto di cera e costituisce l’anima della candela. Le sue proporzioni sono molto importanti: se fosse troppo grosso rispetto alla candela, la candela potrebbe produrre da fumo, se fosse troppo piccolo la candela si spegnerebbe facilmente.

candele, realizzare candele, candele dalle formine di gelato, candele galleggianti, candele da regalare, candele fai da te,Se volete poi ottenere delle candele profumate occorrono delle essenze profumate. È facile reperire l’essenza di lavanda, vaniglia, cannella, citronella, mela e cioccolato.
Appoggiate al centro dello stampino lo stoppino. Bloccate al centro, con una molletta o uno stecchino in legno da spiedino, lo stoppino per impedirgli di muoversi. Colate la cera sciolta precedentemente nello stampino e lasciate raffreddare. Mentre la cera raffredda, appoggiate uno stecchino da spiedino in modo che lo stoppino rimanga perfettamente dritto.

candele, realizzare candele, candele dalle formine di gelato, candele galleggianti, candele da regalare, candele fai da te,Lasciate raffreddare in freezer. Quando la cera sarà completamente raffreddata tirate delicatamente dallo stoppino per estrarre la candela dello stampino, aiutandovi con una leggera pressione delle dita sul fondo del contenitore. Per aiutarvi nell’operazione, un trucco  è l’utilizzo della carta da forno. Quest’ultima vi aiuterà parecchio, non si impregna di cera e  può essere utilizzata sia per coprire le superfici che per foderare contenitori bassi. La cera, quando si sarà  raffreddata, si staccherà poi dalla carta che potete riutilizzare successivamente.

Come realizzare le candele galleggiantiultima modifica: 2011-12-30T15:15:00+00:00da deanna2011
Reposta per primo quest’articolo